La Nuova Agricoltura

“Minimizzare l’uso delle risorse energetiche grazie alla programmazione delle attività, ridurre l’impatto ambientale, ottenere prodotti di qualità.”

L’agricoltura 4.0 rappresenta il futuro del settore agricolo ma in Italia solo l’1% delle coltivazioni è gestita con i sistemi di agricoltura di precisione.
A fronte degli investimenti necessari per passare da un’agricoltura tradizionale a quella più moderna, le aziende possono contare sulla certezza di offrire, ai propri clienti, prodotti di qualità eccellente.
L’innovazione tecnologica, come evidenziato anche dall’analisi condotta dall’Osservatorio su 57 case study consente alle aziende agroalimentari di migliorare e innovare la qualità in diversi modi.
Le imprese hanno la possibilità, con le tecnologie digitali, di valorizzare la qualità di origine del prodotto, migliorare la sicurezza alimentare, i metodi di produzione o la qualità di servizio. L’innovazione non riguarda solo l’azienda agricola, ma anche i consumatori diretti grazie alle maggiori informazioni che possono essere fornite anche dal punto di vista della tracciabilità.
I principali alleati della dell’agricoltura di precisione sono l’informatica e la sensoristica applicata per l’acquisizione e la gestione dei dati.
Ma anche droni e satelliti sono le nuove armi a diposizione del coltivatore moderno.
Monitorare ogni singola pianta di un appezzamento, attraverso i moderni mezzi tecnologici permette di analizzare e prevenire possibili problemi, oltre ad adeguare le risorse da impiegare, per un migliore impiego.
Il futuro è già adesso, anche se in pochi ci credono il cambiamento è già in atto.
Ing. Alberto Gambini